Progetti

ABLE+ quarta annualità

Prevenzione e cura dei tumori nel Nord Uganda

01 gennaio 2022 - 31 dicembre 2022

LACOR HOSPITAL, GULU (NORD UGANDA)

L’annualità 2022 punta a consolidare i benefici ottenuti dal precedente progetto pilota ABLE, realizzato nel 2018, e dalle prime tre annualità di ABLE+ implementate nel triennio 2019-2021.  

Nonostante le difficoltà registrate negli ultimi due anni a causa delle restrizioni da COVID-19, il 2022 riparte da ottimi risultati, che hanno registrato una complessiva riduzione del tasso di mortalità dei bambini colpiti dal Linfoma di Burkitt dal 47,15% nel 2016 al 28,57% nel 2020.

Siamo ben oltre l'obiettivo fissato dall'Organizzazione Mondiale della Sanità di aumentare dal 30% al 60% la sopravvivenza dei bambini colpiti dal cancro nei Paesi in via di Sviluppo (PVS) entro il 2030.  

ABLE+ continua a perseguire l’obiettivo di migliorare la sopravvivenza dei bambini affetti da Linfoma di Burkitt ed aumentare la protezione dai tumori femminili nell'Uganda settentrionale.

Gli obiettivi specifici del progetto sono:

- l'aumentata consapevolezza delle comunità sui tumori femminili ed infantili, sulla prevenzione e la diagnosi precoce;

- le migliorate capacità del personale medico-infermieristico-tecnico dell'ospedale e dei centri sanitari sulla prevenzione e diagnosi dei tumori;

- l’accelerazione della diagnosi precoce del Linfoma di Burkitt e del cancro della cervice uterina e della mammella per le donne delle aree rurali;

- il completamento del ciclo di trattamenti previsto per i bambini affetti dal Linfoma di Burkitt, con conseguente riduzione dell'abbandono delle cure dei bambini;

- il miglioramento delle capacità dei familiari nella gestione dei loro bambini una volta tornati a casa riducendo il rischio di malattie collaterali e infezioni che potrebbero causare il decesso dei bimbi.

Le seguenti attività verranno realizzate per migliorare l'implementazione e la sostenibilità del progetto:

- campagne di sensibilizzazione e screening del Linfoma di Burkitt

- supporto socioeducativo ai piccoli pazienti e ai loro familiari

- follow-up dei pazienti e viste di controllo a casa

- campagne di sensibilizzazione e screening dei tumori femminili 

- diagnosi precoce e follow-up delle donne risultate positive allo screening

- corsi di formazione del personale medico infermieristico del Lacor Hospital ed i Centri di Salute afferenti

- equipaggiamento del laboratorio di patologia del Lacor Hospital e formazione del personale

Beneficiari diretti: 
 
- 250 bambini coinvolti nelle attività di screening, diagnosi precoce e follow-up e le loro famiglie che impareranno a prendersi cura efficacemente dei propri bambini
 
- 750 donne coinvolte nelle attività di sensibilizzazione, screening senologico e ginecologico e trattamento delle lesioni precancerose
 
- il personale medico e infermieristico del Lacor e dei Centri di Salute dove verranno organizzate le campagne, e i tecnici del laboratorio di analisi cliniche del Lacor
 
Beneficiari indiretti
 
- circa 2.500 persone delle comunità locali dell’area oggetto dell’intervento che riceveranno informazioni e sensibilizzazione sulle tematiche oncologiche ed in particolare sul Linfoma di Burkitt
 
- circa 1.500 persone delle comunità locali dell’area oggetto dell’intervento che verranno informate e sensibilizzate sulle tematiche dei tumori femminili
 
- i pazienti del Lacor Hospital che riceveranno in tempi più brevi e con una maggiore qualità i risultati degli esami diagnostici.
 
I Partner coinvolti nel progetto sono il St. Mary’s Hospital Lacor (Gulu, Uganda) e 
 
Soleterre Strategie di Pace Foundation (Italia-Uganda), ONG italiana impegnata nella
 
lotta ai tumori infantili.
 
 
Il progetto ABLE+ è realizzato grazie a fondi da donazioni private e grazie al prezioso
 
contributo dell'Associazione Onlus ALCLI Giorgio e Silvia di Rieti.